Risultati
E3 Harelbeke 2019 - Ancora Stybar, ancora Deuceninck. Quarto un grande Bettiol

E3 Harelbeke 2019 - Ancora Stybar, ancora Deuceninck. Quarto un grande Bettiol

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Non si scappa dalla dittatura Deuceninck. Anche ad Harelbeke il Wolfpack fa il bello e cattivo tempo e vince l'ennesima prova in linea di questo straordinario 2019 grazie a  Zdenek Stybar (Deceuninck - Quick Step) che trionfa in uno sprint ristretto davanti a  Wout Van Aert (Team Jumbo-Visma) e bissa il successo della Omloop Het Nieuwsblad, classica di apertura della Campagna del Nord. Terzo posto per  Greg Van Avermaet (CCC TEAM), unico a tentare di opporsi alla tattica trita avversari della Deuceninck, ma per questo con le gambe troppo dure nella volata finale. Quarto un grandioso  Alberto Bettiol (EF Education First-Drapac p/b Cannondale) capace di stare con i migliori del pavé. Quinta piazza  Bob Jungels (Deceuninck - Quick Step) che aveva tentato un assolo ai meno 25, andando veramente a un passo dal ripetersi dopo il trionfo della Kuurne, dopo essere uscito dal gruppo dei migliori e raggiunto gli attaccanti di giornata a 60 dal traguardo di Harelbeke.

La corsa

Quando hai a disposizione un capitale umano come quello della Deceuninck - Quick Step tutto sempre all'apparenza facilissimo:  Bob Jungels (Deceuninck - Quick Step) dà una scossa al torpore ai meno sessanta rientrando sulla fuga di giornata. L'assolo dell lussembrughese arriva sul Karnemelkbeekstraat: sembra la riproposizione della Kuurne con il suo vantaggio sul gruppo dei migliori che sale e sfiora il minuto ai meno 20. Dietro il cast è d'eccezione:  Greg Van Avermaet (CCC TEAM),  Peter Sagan (BORA - hansgrohe),  Zdenek Stybar (Deceuninck - Quick Step),  Wout Van Aert (Team Jumbo-Visma),  Oliver Naesen (AG2R La Mondiale),  Alberto Bettiol (EF Education First-Drapac p/b Cannondale) e  Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), insieme agli ultimi coraggiosi di giornata, Politt e Sutterlin.

Ci vuole un gran Van Avermaet a guastare i piani del Wolfpack: la sua accelerazione ai meno 10 si porta dietro un trenino di 4 atleti che si riporta su Jungels ai meno 7: Stybar, Bettiol (bravissimo) Van Aert, Van Avermaet volano a giocarsi il successo mentre dietro  Peter Sagan (BORA - hansgrohe) non ha le gambe per tenere il ritmo oltre a incappare in un problema meccanico.

 Zdenek Stybar (Deceuninck - Quick Step) attacca una prima volta ai meno 3,5 e una seconda ai meno 2: non proprio il piano ideale potendo contare su uno Jungels stanco ma ancora capace di offrire un valido aiuto. Ma i 50 km in carrozza del ceco fanno la differenza nello sprint finale dove con potenza si prende la testa senza più lasciarla.

Buon piazzamento anche per  Matteo Trentin (Mitchelton-Scott) giunto settimo nel primo gruppo inseguitore.

Domenica si replica alla Gent - Wevelgem, antipasto gustoso prima della settimana della Ronde.





29/03/2019

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio