Risultati
Giro d'Italia 2017 - Gaviria centra il tris a Reggio Emilia, secondo Mareczko

Giro d'Italia 2017 - Gaviria centra il tris a Reggio Emilia, secondo Mareczko

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Nuova vittoria di  Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) nella dodicesima tappa del Giro d'Italia 2017. Il velocista colombiano ha centrato il terzo successo parziale in questa edizione della Corsa Rosa imponendosi nettamente sul traguardo di Reggio Emilia. Alle spalle di Gaviria ha concluso un ottimo  Jakub Mareczko (Wilier Selle Italia) che per un attimo è sembrato in grado di risalire fino al successo, terza piazza per  Sam Bennett (Bora-Hansgrohe),

La tappa odierna, la seconda a cavallo fra Toscana e Emilia Romagna, era la più lunga dei suoi con i 229 chilometri, ma non è stata di certo la più entusiasmante. Subito dopo il km 0 hanno allungato dal gruppo maglia rosa  Marco Marcato (UAE Team Emirates) e  Sergey Firsanov (Gazprom-RusVelo) che hanno subito ottenuto via libera. Alle loro spalle l'unico sussulto è arrivato da  Mirco Maestri (Bardiani - CSF) che con qualche chilometri di ritardo è scattato e ha inseguito i due fuggitivi che lo hanno atteso.

Si è dunque formato un terzetto al comando, il cui vantaggio è arrivato a sfiorare i 7 minuti ai piedi della prima salita di giornata, Colla di Casaglia. Immagine peculiare poi al km 100, quando la corsa si è immessa sull'Autostrada A1 per affrontare l'asperità del Valico Appenninico.

Il gruppo ha sempre tenuto sotto controllo i fuggitivi, riportandosi a meno di un minuto di ritardo ai -10. A questo punto si sono arresi  Marco Marcato e  Sergey Firsanov ma non  Mirco Maestri che, correndo sulle strade di casa, ha provato a stringere i denti per transitare in testa davanti ai propri tifosi. L'azione del reggiano si è conclusa a 6800 metri dall'arrivo, quando le squadre degli sprinter hanno iniziato ad impostare la volata.

Il treno più compatto è stato quello della Bora-Hansgrohe, che ha controllato il gruppo fino al triangolo rosso. A quel punto ha provato a rimescolare le carte  Eugert Zhupa (Wilier Selle Italia) che con un attacco da finisseur si è guadagnato 2-300 metri al vento prima di essere ripreso. A quel punto è salito in cattedra  Ariel Maximiliano Richeze Araquistain che ha messo nella condizione migliore  Fernando Gaviria per sprintare e non essere più ripreso. Alla ruota del colombiano si era saggiamente piazzato  Jakub Mareczko, ma lo sprinter scuola Viris-Maserati non è riuscito a risalire abbastanza per centrare il colpaccio. Per i colori italiani da segnalare anche la settima posizione di  Sacha Modolo (UAE Team Emirates) e la decima di  Roberto Ferrari (UAE Team Emirates).

Nessun cambiamento in classifica generale con  Tom Dumoulin (Team Sunweb) che si è concesso una - lunga - giornata di tranquillità.



CLICCA PER ORDINE D'ARRIVO E CRONACA DELLA GARA




18/05/2017

Matteo Pierucci




ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio