Risultati
Gree-Tour of Guangxi 2018 - Jakobsen conquista l'ultima tappa, Moscon vince il Guangxi

Gree-Tour of Guangxi 2018 - Jakobsen conquista l'ultima tappa, Moscon vince il Guangxi

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

La sesta e ultima tappa del Tour of Guangxi 2018 è di Fabio Jakobsen (Quick-Step) che sotto la pioggia cinese conquista la volata a Guilin davanti a Pascal Ackermann (Bora Hansgrohe) e Rudiger Selig, giunti rispettivamente secondo e terzo. Buone nuove anche per l'Italia: la classifica finale della corsa di fine stagione se la aggiudica infatti il nostro Gianni Moscon (Team Sky). Il trattore della Val di Non sale sul gradino più alto del podio finale, al secondo posto Felix Großschartner (Bora - hansgrohe) a 9", terzo Sergei Chernetski(Astana Pro Team) a 14".

La tappa conclusiva prevedeva 169 chilometri: partenza e arrivo situati però nella stessa località, la cittadina di Guilin. Più che dal percorso, non particolarmente complesso, gli atleti sono messi alle strette dalla pioggia e dal freddo che sin dalle battute iniziali non lasciano scampo allo svolgimento della gara. Da subito provano ad andare via diversi atleti: nessuna fortuna per Grivko (Astana), Schwarzmann (Bora), Cavagna (Quick Step) e Doull (Sky) che nonostante il coraggio vengono ripresi pochi chilometri dopo. Si riaccendono così le schermaglie in gruppo, proprio grazie a un enfant du pays: il cinese Wang Meiyin (Bahrain) che scatta insieme a Van Hooydonck (Bmc), Armirail (Groupama), Gonçalves (Katusha), Van der Sande (Lotto-Soudal) e Lennard Hofstede (Sunweb).

La Bmc con Van Hooydonck recita un ruolo da padroni negli sprint intermedi conquistando tutti e tre i traguardi volanti presenti in questa domenica di ottobre. Mentre Van der Sande, in casa Lotto-Soudal, si aggiudica l'unico Gpm previsto in una frazione che si preannunciava per velocisti. 

Quando i treni dei team con uomini veloci iniziano a imporre il loro ritmo la fuga non ha più futuro: chiusa l'azione si prepara la volata. È Fabio Jakobsen il più veloce, Ackermann e Van Rensburg devono accontentarsi di piazzamenti d'onore. Contentezza in casa Quick-Step per la degna conclusione di una stagione da record per intensità e vittorie; contentezza in casa Sky e in casa Italia per la vittoria di Gianni Moscon. Il trentino ha concretizzato gli ottimi segnali, già emersi in settembre, regalandoci un successo di valore per come è maturato, proprio nella frazione più complessa. Ora si torna a casa: un periodo di riposo e poi si ricomincia a lavorare per la prossima stagione. 



CLICCA PER ORDINE D'ARRIVO




21/10/2018

Stefano Zago


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio