Risultati
Gree-Tour of Guangxi 2019 - Gaviria si conferma in palla e centra la doppietta su Ackermann e Trentin

Gree-Tour of Guangxi 2019 - Gaviria si conferma in palla e centra la doppietta su Ackermann e Trentin

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Meglio tardi che mai: è questo il mantra della stagione di  Fernando Gaviria che dopo un 2019 opaco sembra tornato sulla cresta dell'onda al Gree-Tour of Guangxi. Il velocista colombiano dopo il successo nella frazione inaugurale ha conquistato anche la quinta tappa avendo nuovamente la meglio su un osso durissimo come  Pascal Ackermann (BORA - hansgrohe). Prosegue la striscia di  Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), al quarto terzo posto in altrettante volate.

Giornata lunga e impegnativa per i corridori che si sono sciolinati 212 chilometri e oltre 2000 metri di dislivello attraverso 4 GPM. Pronti via e subito è partita la fuga giusta composta da  Jay Robert Thomson (Team Dimension Data),  Roy Goldstein (Israel Cycling Academy),  Ryan Mullen (Trek-Segafredo) e  Taco Van der Hoorn (Team Jumbo-Visma). Questo quartetto ha goduto di un margine massimo di 5 minuti, ma le squadre dei velocisti si sono tenute sull'attenti andando a riprenderli uno per uno fra i -45 e i -35.

Sull'ultima salita di giornata la corsa è diventata esplosiva.  Guillaume Martin (Wanty - Groupe Gobert) e  Tomasz Marczynski (Lotto Soudal) se le sono date disanta ragione per la classifica dei GPM, ma nella loro scia è scattato anche  Daniel Felipe Martinez (EF Education First-Drapac p/b Cannondale) desideroso di ribaltare la graduatoria generale. Non si è fatto sorprendere il vincitore di ieri e maglia rossa  Enric Mas (Deceuninck - Quick Step) che si è riportato sulla testa della corsa assieme ad una decina di atleti compresi gli azzurri  Diego Rosa (Team INEOS) e  Matteo Trentin (Mitchelton-Scott). Negli ultimi 25 chilometri pianeggianti però nessuno davanti ha voluto forzare e la situazione si è ricompattata con una sessantina di atleti che si sono presentati sul rettilineo finale.

Il treno della BORA ha lavorato al meglio per  Pascal Ackermann ma il tedesco è stato anticipato da  Fernando Gaviria che è partito già a 250 metri dall'arrivo. L'incedere del colombiano è stato irresistibile e il tedesco ha potuto soltanto rimanerne in scia e accontentarsi della piazza d'onore.





21/10/2019

Diretta Ciclismo


condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio