Risultati
Milano - Torino 2018 - Pinot in solitaria a Superga. Sul podio anche Lopez e l'iride di Valverde

Milano - Torino 2018 - Pinot in solitaria a Superga. Sul podio anche Lopez e l'iride di Valverde

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

 Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) ha vinto la 99a edizione della Milano - Torino. Sul traguardo di Superga, il francesino ha staccato tutti giungendo davanti a  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) e ad  Alejandro Valverde (Movistar Team). Primo degli italiani un positivo  Mattia Cattaneo (Androni - Sidermec - Bottecchia), giunto al quarto posto. Nei 10 anche Pozzovivo e Aru che ha dato segni di ripresa.

La corsa

 Umberto Orsini (Bardiani - CSF),  Thomas De Gendt (Lotto Soudal),  Krists Neilands (Israel Cycling Academy) e  Willie Smit (Team Katusha - Alpecin) sono i coraggiosi di giornata: per loro quasi 120 km di fuga. Il gruppo però ha lasciato non troppo spazio e il vantaggio massimo è stato nell'ordine dei 6 minuti. La fuga si è esaurita però all'inizio della prima ascesa a Superga grazie a un volitivo  Luca Wackermann (Bardiani - CSF) che ha cercato di promuovere una nuova iniziativa ai meno 20. I big però non ne hanno voluto sapere: nelle prime posizioni è balenata la maglia iridata di  Alejandro Valverde (Movistar Team) che con due attacchi ha notevolmente selezionato il gruppo, seguito da  David Gaudu (Groupama-FDJ),  Rafal Majka (BORA - hansgrohe),   Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) e  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team)  a poca distanza da ciò che rimaneva del gruppo. Nel corso della discesa un drappellino con  Egan Arley Bernal (Team Sky) è riuscito a rientrare portando il numero degli atleti in testa a 14 ai meno 12 dal traguardo, tra cui citiamo Formolo, Adam Yates, Fuglsang, Daniel Martin e Keldermann. Da dietro sono ritornati sotto altri uomini tra cui anche Mollema e  Tim Wellens (Lotto Soudal) che ai meno 10 ha subito cercato di anticipare la seconda e definitiva scalata a Superga: scelta copiata da diversi altri atleti come Stetina e Martinez che hanno provato a creare un piccolo gap in pianura. 

Ai meno 4 si forma un terzetto con Martinez,  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) e Fuglsang che hanno aperto un margine di circa 20 secondi sul gruppo tirato da Stetina. Il primo a rientrare sulla testa della corsa è stato  Thibaut Pinot (Groupama-FDJ): l'attacco del francese ha incendiato la miccia del campione del mondo  Alejandro Valverde (Movistar Team) che con due pedalate si è riportato sul quartetto di testa. La pace è durata fino ai meno 2 quando con a causa di una nuova accelerazione Fuglsang ha perso contatto. Ma non si era ancora chiuso il conto con la sfortuna per gli Astana:  David Gaudu (Groupama-FDJ) e  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) si sono agganciati quando il francese si è spostato dalla testa per favorire l'attacco del compagno: i due sono caduti a terra, vanificando le ambizioni del colombiano. Ad approfittare del buco creatosi è stato  Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) che ha guadagnato qualche metro su Valverde, incredibilmente in difficoltà e staccato anche dal redivivo Lopez. Per il francese un successo che ripaga il secondo amaro di ieri alle Tre Valli e lo pone in pole tra i pretendenti al Lombardia.



CLICCA PER ORDINE D'ARRIVO




10/10/2018

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio