Risultati
Tour de France 2019 - Alaphilippe stappa lo Champagne, tappa e maglia a Epernay

Tour de France 2019 - Alaphilippe stappa lo Champagne, tappa e maglia a Epernay

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Numero d'alta scuola per  Julian Alaphilippe nella terza tappa del Tour de France 2019. Il fenomeno della Deceuninck-QuickStep ha fatto la differenza sulle colline dello Champagne staccando tutti con uno scatto fulminante sull'ultimo GPM di giornata e concludendo in solitaria sul traguardo di Epernay. Per il vincitore dell'ultima Sanremo anche la soddisfazione di andare ad indossare la maglia gialla per la prima volta in carriera; è infatti andato alla deriva il protagonista delle prime due giornate  Mike Teunissen che saluta il simbolo del primato.

La tappa odierna era attesa da tutti come il primo banco di prova di questa Grande Boucle: oltre al chilometraggio importante (ben 215 chilometri) erano in programma varie salite nel finale attraverso i vigneti in cui si producono le bollicine più famose del mondo. Non a caso si è inserito nella fuga del mattino uno specialista di questi percorso nonché attaccante di razza come  Tim Wellens; assieme al belga della Lotto Soudal si sono sganciati  Yoann Offredo (Wanty - Groupe Gobert),  Stephane Rossetto (Cofidis, Solutions Crédits Paul Ourselin (Total Direct Energie) e  Anthony Turgis (Total Direct Energie). Nonostante la presenza in testa del pericolosissimo fiammingo le formazioni in gruppo hanno a lungo sonnecchiato sprofondando a oltre 6 minuti di ritardo.

Attorno a metà tappa però Alaphilippe ha fatto la propria dichiarazione di guerra mettendo alla frusta i compagni che hanno sostituito nell'avanguardia del plotone i gialloneri della Jumbo e rimesso rapidamente i fuggitivi nel mirino. Vedendo risalire minacciosamente gli inseguitori  Tim Wellens ha preso l'iniziativa in solitaria e poco oltre il cartello del -50 dal traguardo ha salutato gli altri quattro andandosene tutto solo. Inizialmente il fiammingo è riuscito a fare la differenza, riportando il proprio vantaggio oltre i 3 minuti mentre i suoi ex compagni di avventura venivano riassorbiti. Appena iniziate le salite però altre squadre si sono mosse a partire dalla Astana che ha impresso una nuova netta accelerata.

Il momento clou è stato in vetta alla Cote de Mutigny, 900 metri al 13% classificati come ultimo GPM di giornata. Su queste pendenza arcigne  Mike Teunissen (Team Jumbo-Visma) ha alzato bandiera bianca ed assieme a lui tutti i velocisti più pesanti. In vista dello scollinamento  Tim Wellens ha visto comparire alle sue spalle quello che rimaneva del gruppo da cui è fuoriuscito  Julian Alaphilippe. In tre pedalate il francesino ha ripreso e superato il belga vittima anche di un incidente meccanico; in poche curve in discesa poi il vantaggio di Ala è lievitato addirittura a 50'' mentre gli inseguitori faticavano ad organizzarsi. 

Nel seguente tratto pianeggiante e poi sullo strappetto finale di Mont Bernon il battistrada ha mantenuto il proprio vantaggio presentandosi sul rettilineo finale con un margine sufficiente per gustarsi il successo parziale e la conquista della maglia gialla. A 26'' hanno concluso i pochi sprinter superstiti regolati da  Michael Matthews (Team Sunweb) su  Jasper Stuyven (Trek-Segafredo); nelle prime posizioni anche  Matteo Trentin (Mitchelton-Scott) e  Sonny Colbrelli (Bahrain Merida Pro Cycling Team) rispettivamente sesto e settimo. A 31'' tutti gli uomini di classifica ad esclusione purtroppo di  Fabio Aru (UAE Team Emirates) che ha lasciato per strada ulteriori 51''.





08/07/2019

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio