Risultati
Tour de France 2019 - Groenewegen fulmina Ewan al fotofinish. Quarto Colbrelli, solo sesto Viviani

Tour de France 2019 - Groenewegen fulmina Ewan al fotofinish. Quarto Colbrelli, solo sesto Viviani

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Vittoria di grande potenza per  Dylan Groenewegen nella settima tappa del Tour de France 2019. Il velocista della Jumbo-Visma ha avuto la meglio sul traguardo di Chalon-sur-Saone al termine di un testa a testa tiratissimo con  Caleb Ewan (Lotto Soudal) che si è risolto soltanto al fotofinish. Terza posizione per il solito  Peter Sagan (BORA - hansgrohe) che ha preceduto un buon  Sonny Colbrelli (Bahrain Merida Pro Cycling Team). Delude invece il vincitore di Nancy  Elia Viviani (Deceuninck - Quick Step) che nonostante un treno perfetto ha mancato l'appuntamento con il bis. L'Italia si consola comunque con  Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) che si è gustato il primo giorno in maglia gialla confermandosi al vertice della generale.

La tappa più lunga di questa edizione è stata approcciata con massima tranquillità dei corridori, reduci dalle fatiche di ieri sui Vosgi. Pronti-via e hanno allungato  Yoann Offredo (Wanty - Groupe Gobert) e  Stephane Rossetto (Cofidis, Solutions Crédits) i quali hanno ricevuto immediatamente semaforo verde guadagnando in una manciata di chilometri circa sei minuti di vantaggio. Alle loro spalle hanno inserito il pilota automatico  Kasper Asgreen (Deceuninck - Quick Step) e  Tony Martin (Team Jumbo-Visma) che per quasi 200 chilometri hanno portato a spasso il gruppo per le campagne della Borgogna.

Soltanto dopo i -100 nel plotone è aumentato il ritmo riducendo di conseguenza il vantaggio della coppia al comando. Lo strappo è arrivato poi in vista dell'unico traguardo volante di giornata a Mervans dove  Sonny Colbrelli ha regolato il gruppo con un ritardo inferiore al minuto rispetto ai battistrada. Subito dopo lo sprint intermedio AG2R e CCC hanno provato a mettere in piedi un ventaglio a sorpresa; a fare le spese di questo agguato sono stati  Daniel Martin (UAE Team Emirates) e  Nairo Quintana (Movistar Team) che con un compagno ciascuno hanno dovuto inseguire una decina di chilometri prima di riuscire a riaccodarsi al gruppo. 

Il breve momento di bagarre è stato fatale per i fuggitivi che sono stati rimessi nel mirino e poi riacciuffati in vista degli ultimi 10 chilometri. Stavolta la formazione  Jumbo-Visma che ha condotto le danze fra i -5 e i -2. Nell'ultimo chilometro però è uscito forte il treno della QuickStep con Lampaert, Richeze e Morkov che hanno portato a 200 metri dall'arrivo  Elia Viviani. Al veronese è mancata però l'esplosività mostrata a Nancy e in poche pedalate è stato superato da tutti gli avversari più quotati. In particoalre  Dylan Groenewegen e  Caleb Ewan hanno preso la testa concludendo appaiati sulla linea d'arrivo; il neerlandese ha da subito avuto la sensazione del successo andando ad esultare, ma il fotofinish è stato necessario per assegnare la vittoria per una questione di centimetri. Terza posizione per  Peter Sagan (BORA - hansgrohe) che mette ulteriore fieno in cascina per la propria maglia verde. In quarta piazza ha concluso il migliore degli italiani  Sonny Colbrelli (Bahrain Merida Pro Cycling Team) mentre  Elia Viviani è scivolato fino in sesta piazza.





12/07/2019

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio