Risultati
Vuelta a España 2018 - King regna sull'Alfaguara. Simon Yates il migliore tra i big

Vuelta a España 2018 - King regna sull'Alfaguara. Simon Yates il migliore tra i big

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

 Benjamin King (Dimension Data) ha vinto la quarta tappa della Vuelta a Espana 2018. In cima alla Sierra de la Alfaguara, l'americano tiene fede al proprio nome di battesimo sgretolando la resistenza dei suoi compagni di fuga. Sul podio con lui finiscono  Nikita Stalnov (Astana Pro Team) e  Pierre Rolland (EF Education First-Drapac p/b Cannondale).

Tra i big è  Simon Yates (Mitchelton-Scott) a fare la voce grossa.  Michal Kwiatkowski (Team Sky) rimane in maglia rossa mentre  Fabio Aru (UAE Team Emirates) fatica ma tiene il passo del gruppo dei migliori.  Vincenzo Nibali (Bahrain Merida Pro Cycling Team) prosegue nel suo piano di recupero senza forzare.

In vista del primo vero arrivo in salita di questa Vuelta numero 73,il gruppo lascia andare la fuga, lasciando un margine sufficiente ai 9 coraggiosi. L'attacco decisivo per la vittoria di tappa è lanciato da  Benjamin King (Dimension Data) insieme a  Nikita Stalnov (Astana Pro Team): l'unico che avrebbe potuto impensierire la coppia era  Pierre Rolland (EF Education First-Drapac p/b Cannondale), partito tardi nel suo tentativo di rimonta che gli ha comunque fruttato un buon terzo posto.

Dietro gli uomini di classifica si marcano stretto: i primi a cedere sono Mollema, Zakarin e il nostro  Vincenzo Nibali (Bahrain Merida Pro Cycling Team) che si lascia sfilare ai meno 7 dal traguardo, attendendo tempi migliori. Per adesso l'allarme rosso in vista mondiale non è ancora suonato: per gli esami attendiamo la terza settimana.

La maggior parte del lavoro se lo smazzano i compagni della maglia rossa  Michal Kwiatkowski (Team Sky) e la Lotto NL Jumbo che fa soffrire molti con il suo ritmo, tra cui  Fabio Aru (UAE Team Emirates) che però si salva con intelligenza. Il primo a partire, ai meno 3, è  Simon Yates (Mitchelton-Scott) che guadagna subito spazio: per lui sul traguardo una trentina di secondi guadagnati. L'altro uomo che esce vincitore da questa giornata è sicuramente  Emanuel Buchmann (BORA - hansgrohe): il tedesco è l'unico a seguire la ruota dell'inglese e a finire a una manciata di secondi di distanza. 

Il gruppo dei big arriva senza troppi scossoni nell'arco di 6-7 secondi, forte ancora di una quindicina di unità. Di spazio per fare la differenza ce ne sarà in terra spagnola per cui risparmiare le energie pare essere la strategia comune a molti.



CLICCA PER ORDINE D'ARRIVO E CRONACA DELLA GARA




28/08/2018

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio